Giorgia Gnesato

Il supporto psicologico ai genitori: che cos’è, perché è importante e quando richiederlo

Sostenere i genitori:
che cosa vuol dire?

È molto comune attraversare periodi di disorientamento nel rapporto con i propri figli, con i quali si ha spesso la sensazione di non riuscire a comunicare e/o di non riuscire a soddisfare appieno i loro bisogni.

Un intervento di supporto alla genitorialità si propone pertanto di sostenere i genitori a comprendere e a gestire in modo più efficace eventuali problematiche emotive e comportamentali del proprio figlio, attraverso anche un lavoro di riconoscimento delle proprie risorse e competenze genitoriali.
Quali possono essere le maggiori difficoltà incontrate dai genitori?
  • Difficoltà nell’educazione
  • Comportamento oppositivo-provocatorio
  • Rifiuto ad andare a scuola
  • Difficoltà a comunicare in modo efficace
  • Scoppi di rabbia
Queste sono soltanto alcune delle dinamiche che è sempre consigliabile indagare con l’aiuto, in genere di uno psicologo.

Quali obiettivi si prefigge un percorso di supporto alla genitorialità?

  • Promuovere con i genitori una maggiore comprensione dei propri vissuti emotivi, del proprio stile comunicativo ed educativo e le maggiori difficoltà esperite nell’educazione con il proprio figlio.
  • Indagare “linee educative comuni” tra i genitori ed eventuali punti di contrasto sul come gestire i propri figli, soprattutto in termini di regole e permessi.
  • Riconoscere i propri bisogni, affinchè il genitore impari a distinguere le sue necessità da quelle del figlio.
  • Riconoscere risorse ed eventuali “strategie disfunzionali” di educazione che potrebbero interferire nel rapporto con il proprio figlio.
A chi si rivolge?
Il percorso di sostegno alla genitorialità si rivolge ai genitori o al genitore che:
  • Sta esperendo delle difficoltà nella gestire fasi di vita delicate per il proprio figlio (cambio della scuola, arrivo di un fratellino/sorellina, adolescenza, primi legami affettivi,..)
  • Si trova a confrontarsi con problematiche specifiche di uno o più figli come disturbi dell’apprendimento, ritardo del linguaggio, iperattività, rifiuto scolare, atteggiamento provocatorio,..)
  • Si sta separando

Talvolta un intervento di supporto alla genitorialità può essere richiesto come opportunità per confrontarsi su alcune modalità educative, senza necessariamente essere presenti delle problematiche evidenti nel rapporto genitore-figlio.

Hai voglia di fare due chiacchere..
contattami per fissare un appuntamento